Educativa di strada

Qualificazione dei contesti per gli adolescenti

L’intervento di educativa di strada si connette fortemente alle Politiche educative, sociali e giovanili del territorio

Finalità del servizio

L’intervento di educativa di strada si connette fortemente alle Politiche educative, sociali e giovanili del territorio, con particolare riferimento alla qualificazione dei contesti nei quali gli adolescenti sviluppano le comportamenti a rischio e del disagio giovanile.
L’intervento si pone pertanto i seguenti obiettivi:
1. sviluppare ed aggiornare costantemente una mappatura del territorio, focalizzando l’attenzione sui luoghi frequentati dai giovani per produrre conoscenze di “prima mano” sulle dinamiche e sui bisogni giovanili in continua evoluzione, in particolare per ciò che riguarda le dinamiche dei gruppi informali;
2. promuovere azioni volte alla prevenzione del disagio, in sinergia con i servizi del territorio, con particolare riferimento alle situazioni di rischio e devianza di gruppi di adolescenti e giovani;

L’educativa di strada di Carpi “Altre Strade”

Infobus e Buonalanotte del Comune di Modena

www.comune.modena.it/politichegiovanili
www.stradanove.it/
www.carpigiovani.carpidiem.it

Per informazioni
059/7470538
info@cooperativailgirasole.org

Prevenzione

3. prevenire l’assunzione di comportamenti a rischio, sviluppando attività di sensibilizzazione e di responsabilizzazione degli adolescenti e dei giovani relativamente all’uso e all’abuso di sostanze legali e illegali, all’adozione di comportamenti sessuali a rischio e più in generale ai sani stili di vita;
4. sviluppare la collaborazione con i centri di aggregazione giovanile presenti sul territorio per promuovere interventi volti alla costruzione di legami di comunità;
5. rendere gli adolescenti maggiormente protagonisti ed aumentare il loro senso di
appartenenza al territorio, migliorando la qualità della loro vita e il loro coinvolgimento in attività di supporto tra pari;
6. sviluppare interventi mirati nei luoghi di aggregazione notturna con attività di sensibilizzazione e di prevenzione dei comportamenti a rischio;
7. facilitare la conoscenza e l’accesso dei giovani ai servizi sociali, educativi e sanitari del territorio;